L.E.D.I (Linguaggi Emozioni Desideri Idee)

daniela.santroni | febbraio 26th, 2013 - 17:23

L.E.D.I. ….si parte!

Arriva a Pescara il progetto L.E.D.I (Linguaggi Emozioni Desideri Idee) che, con il sostegno dell’Agenzia Nazionale Giovani e del Programma “Young People in Action” si propone di promuovere e sostenere fra i giovani e non solo lo sviluppo di una cultura di cittadinanza attiva che si basi sui valori della solidarietà e della integrazione sociale.Il progetto promuove attività di approfondimento e educazione sui temi delle pariopportunità in un’ottica interculturale. L’educazione all’uguaglianza di genere è considerata un nodo cruciale, ma ancora irrisolto della nostra società, pertanto si vuole sostenere la scuola e le altre agenzia di formazione del territorio a perseguire gli obiettivi di educazione a una cittadinanza di genere e di promozione una cultura di non discriminazione,mettendo in discussione i vecchi modelli educativi basati su ruoli maschili e femminili stereotipati. La discriminazione di genere è vista come un tema da affrontare con sempre maggiore urgenza anche a causa del melting pot di culture che convivono sul nostro territorio. Queste ultime, infatti, sono spesso ancora legate ad una visione della donna come “custode del focolare domestico”, fatto che può creare forti difficoltà di dialogo,comprensione e integrazione sia a livello locale che europeo.Allo scopo di riflettere e far riflettere sui temi appena accennati si stanno portando avanti diverse azioni, quali:- -video-inchiesta sulla situazione delle donne, con particolare attenzione alle donne straniere, sul nostro territorio in merito alle pari opportunità. Si chiederà ad ogni intervistata di donarci un “suo ricordo di infanzia”, ad esempio raccontandoci delle storie e delle legende o descrivendoci giochi e giocattoli caratteristici della sua cultura. Questo materiale culturale sarà quello che verrà adoperato nella fase di costruzione e realizzazione del laboratorio educativo;- percorso di promozione della cultura del volontariato e della partecipazione giovanile;- percorso educativo rivolto a bambini e bambine sull’uguaglianza di genere;- percorso di sensibilizzazione attraverso la produzione di un video di documentazione del progetto;- costruzione di un evento finale di presentazione del percorso realizzato che prevederà attività di animazione per bambini e l’allestimento di una mostra a tema.Il gruppo di giovani promotori dell’Associazione A.I.S.T. si muove in un’ottica di sostegno dei valori europei quali il protagonismo giovanile, la cittadinanza attiva, l’integrazione della diversità e lo sviluppo della solidarietà, considerati come la base della cultura democratica in grado di sostenere le pari opportunità di genere e di razza. secondo Si ritiene, infatti,che il lavoro educativo e l’uguaglianza di genere sono due temi complementari perché permettono sia di aprire percorsi di formazione basati su principi democratici sia interventi preventivi al radicarsi di modelli stereotipati che spesso sono la principale causa della discriminazione e della disuguaglianza.Il progetto è a cura dell’Associazione A.I.S.T. in collaborazione con la Libreria Primo Moroni di Pescara e l’Associazione ASPIC PESCARA.

 

Puoi lasciare un commento, oppure un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.