libri in città – Giovanni Di Iacovo

admin | gennaio 24th, 2011 - 10:55

tutti i poveri devono morire di iacovoGiovedì 24 febbraio h 18.30 TUTTI I POVERI DEVONO MORIRE di Giovanni Di Iacovo

Incontro con l’autore.

BOOK CAFFE’ PRIMO MORONI – Via Quarto dei Mille 29 – PE

Per saperne di più clicca su ….GIOVANNI DI IACOVO: Nato a Pescara nel 1975, dove vive e svolge l’attività di Consigliere comunale e assistente della cattedra universitaria di Letteratura italiana contemporanea. Presente in numerose antologie, tra cui 11 Under 30 (Castelvecchi, 2000) è direttore artistico del Festival delle Letterature dell’Abruzzo. Con il suo romanzo d’esordio Sushi bar Sarajevo (Palomar, 2006) si è aggiudicato il premio De Lollis. Alcuni suoi racconti sono stati messi in scena nel reading-spettacolo Viaggio nelle Metropolis insieme a Stefano Benni, David Riondino e Roberto “Freak” Antoni.

IL LIBRO:
Più additiva di una sostanza stupefacente, più coinvolgente del gioco d’azzardo, più inebriante dell’amore e più esclusiva di un’automobile di lusso: la morte non è soltanto un destino ineluttabile ma un piacere a cui una particolare casta di assassini si abbandona con efferata crudeltà. Ne sono convinti i membri del “Cenacolo di Caino”: un’associazione fondata nella notte dei tempi per consentire agli uomini e alle donne di ceto elevato di operare al di sopra della legge, abbandonandosi a brutalità di ogni genere nella convinzione che tutto debba essere permesso a chi vanta un reddito superiore alla media. La perversione di questi criminali non conosce limiti. Dalla pedofilia alla tortura, tutto è concesso a chi, appartenendo al Cenacolo, si vota al rispetto di una e una sola regola: l’età o il sesso della persona da sacrificare al sadismo di chi uccide non hanno nessuna importanza se questa può essere considerata di umili origini. Perché la povertà, in questo grottesco romanzo giallo, è un problema di igiene sociale da risolvere con modi e metodi in grado di rispecchiare una società in cui la vita umana non è altro che merce in balìa dei capricci dei potenti e del loro mercato.

Puoi lasciare un commento, oppure un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.