stoner – landing pages

daniela.santroni | luglio 19th, 2016 - 09:03

stoner - landing pages


Venerdì 29 lugliodalle h 19


Giardini Piazza Santa Caterina, Pescara

ANTICIPAZIONE DAL #FLA PESCARA FESTIVAL 2016: la kermesse letteraria avrà una sezione dedicata alle arti visive con STONER. Landing pages, un progetto espositivo dedicato al best seller di John Williams.
VUOI DIVENTARE CO-PRODUTTORE DELLA MOSTRA? Partecipa alla presentazione della prima e unica campagna di crowdfunding finalizzata alla sua realizzazione!
LIBRERIA PRIMO MORONI – PESCARA (Via Quarto dei Mille, 27/29) – 29 luglio dalle ore 19.00
ricompense ‘live’, workshop, set fotografico, lotteria, aperitivo letterario e molto altro ancora…
Pescara – Il crowdfunding (dall’inglese crowd, folla e funding, finanziamento) è una pratica di raccolta fondi sul web (ma non solo!) che nasce ‘dal basso’ e mobilita persone e risorse. Molto diffusa all’estero, sta prendendo piede anche in Italia per sostenere quelle iniziative che aggregano intorno a sé una comunità. Basato sul concetto di ‘ricompensa’ – a fronte di un contributo, anche piccolo, il donatore riceve in cambio un gadget o un vero e proprio benefit a una cifra vantaggiosa – permette di aggregare intorno a sé gruppi di persone che perseguono il medesimo obiettivo. Un esempio? A Bologna i portici di San Luca sono stati restaurati attraverso un crowdfunding.

Stoner di John Williams è un caso letterario che ha appassionato migliaia di lettori nel mondo.
La biografia di un anonimo professore universitario che a cavallo tra la prima e la seconda guerra mondiale affronta i drammi e le passioni di una vita ‘normale’.
Nel corso del 2013 il romanzo è diventato un bestseller in Italia, Inghilterra, Olanda, Francia, Spagna, Israele e poi negli Stati Uniti; definito sul New York Times da Morris Dickstein “Il romanzo perfetto”, oggi è considerato un classico, l’altro filone letterario americano che si contrappone al genere del ‘grande Gatsby’.

Sette artisti contemporanei – Mauro Fiorese, Stefano Lanzardo, Roberta Montaruli, Jacopo Simoncini, Eleonora Roaro, Giuliano Tomaino e Zino – hanno interpretato, ciascuno con il proprio linguaggio – installazione, fotografia, musica, video – i protagonisti del romanzo per creare un’esposizione ‘emotiva’, intimistica ed immersiva che rilegge, in chiave visiva, le pagine del romanzo.

STONER. Landing pages – a cura di Cinzia Compalati e Andrea Zanetti – avrà la sua prima nazionale al #FLA Pescara Festival (dal 10 al 13 novembre 2016)

Nata da un’idea di YAB Young Artist Bay, il progetto espositivo coinvolge quattro importanti protagonisti della vita culturale cittadina: il #FLA Pescara Festival, la kermesse letteraria che convoglia a Pescara personaggi dello spettacolo, scrittori e opinionisti da ogni parte del mondo, Segno – prestigiosa rivista d’arte contemporanea che ha compiuto nel 2016 quarant’anni di vita –, Zino (Luigi Franchi), noto artista che interpreta in mostra il personaggio di Lomax e la Primo Moroni, libreria testimonial del progetto, ovvero luogo in cui alcune ricompense del crowdfunding sono reperibili anche ‘dal vivo’.

http://www.festivaldelleletterature.com/
http://www.rivistasegno.eu/
http://www.zino.cloud/
http://www.libreriaprimomoroni.org/
Lo scopo della serata è quello di coinvolgere coloro che a Pescara vivono, gli appassionati di letteratura e arte…insomma l’intera community pescarese che – attraverso il crowdfunding – ha la possibilità di diventare co-produttore della mostra e vedere realizzato un progetto davvero unico.

Ecco il programma della serata:
Dopo una breve presentazione del progetto, sarà possibile acquistare ‘live’ tutte le ricompense previste https://www.crowdarts.eu/en/campaigns/stoner-landing-pages/#/campaign, partecipare alla lotteria di Stoner. Landing Pages ( 1° premio un piccolo pezzo unico di Zino; 2° premio l’abbonamento alla rivista Segno; 3° premio la collezione completa dei segnalibri realizzati dagli artisti in mostra) e naturalmente brindare tutti insieme!
Inoltre il pubblico potrà partecipare a due workshop:

PIXELART educational di scomposizione artistica – a cura di Zino
Lo scopo del workshop è quello di elaborare una personale visione artistica basandosi sulla propria creatività e fantasia.
Chiunque vorrà partecipare – il laboratorio è aperto a famiglie, bambini e adulti – si dovrà cimentare nella scomposizione, attraverso i mattoncini LEGO, di una serie di immagini proposte.
Infatti il lavoro dell’artista si basa sulla “pixelizzazione” dell’immagine che, generando un’interferenza nella comprensione dell’oggetto, non ne impedisce la corretta lettura, ma semplicemente segna una linea invisibile che si pone in equilibrio al confine tra riconoscimento e totale alterazione.
Si ringrazia Massimo Silvestri di legoinside (Piazza Santo Spirito, 33 – Pescara) per la collaborazione al laboratorio e al crowdfunding!
Per info e prenotazioni www.zino.cloud+39 338 1659990
durata 1h e 30 min; costo 5 euro a partecipante

IO SONO STONER – a cura di Roberto Sala, rivista Segno media partner del progetto
Vuoi diventare il protagonista del romanzo? Posa sul set con gli occhiali del professore e immergiti in atmosfere stoneriane.

CONTATTI
Cinzia Compalati - cinzia.compalati1@gmail.com+39 339 3494536
Andrea Zanetti - andreazanetti@yabonline.it+39 334 1283128
https://yabonlineblog.wordpress.com/
https://it-it.facebook.com/yabonline.it

Puoi lasciare un commento, oppure un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento