Gli imperdibili di Aprile

daniela.santroni | marzo 21st, 2013 - 16:23

GLI IMPERDIBILI – Rassegna di cinema d’autore

Cinema S. Andrea – PE

Tutti i lunedì
h 16.40 – 18.40 – 21.15

Ingresso € 5
Ridotto soci € 4
Abbonamento soci € 12

Tessera soci 2013 € 5

Tel. cinema 085.4215797 – Tel. movimentazioni 085.4429521

Prima della visione potrai gustare gratuitamente un thé del commercio equo e solidale e un pezzo di torta casareccia!

LUNEDÌ 8 APRILE – BLUE VALENTINE


Blue Valentine di Derek Cianfrance con Ryan Gosling, Michelle Williams (U.S.A., 2010, Drammatico, 114′, Movies Inspired. Oscar 2011 nomination Migliore attrice protagonista – Michelle Williams)

Trama: dopo essere stato uno degli eventi principali del Sundance e a Cannes arriva in Italia il progetto fortemente voluto dal regista e co-sceneggiatore Derek Cianfrance ma dalla realizzazione particolarmente travagliata: rimasto in stand-by per quasi 12 anni, Blue Valentine ci mostra il difficile momento vissuto da Dean e Cindy, una volta famigliola felice, ora coppia in crisi apparentemente irreversibile ma che cerca a tutti i costi di evitare la separazione per il bene della piccola Frankie, la loro bambina di sette anni.

Perché vederlo: Blue Valentine è la storia di un amore trovato e un amore perso raccontato attraverso il passato e il presente. Questo onesto e sentito ritratto segue Ryan Gosling e Michelle Williams, i due giovani e carismatici attori che con due interpretazioni molto viscerali, dimostrano di essere perfettamente in parte in entrambe le anime del film.

Tralier: http://youtu.be/WOkMccvVz5M

LUNEDÌ 15 APRILE – RE DELLA TERRA SELVAGGIA

Re della terra selvaggia di Benh Zeitlin con Quvenzhané Wallis, Dwight Henry (U.S.A., 2012, Drammatico, 92′, Bolero Film. Oscar 2013 nomination per Miglior film, Miglior regia, Migliore attrice protagonista , Migliore sceneggiatura non originale; Cannes 2013 vincitore Premio FIPRESCI – Un Certain Regard e vincitore Caméra d’Or per Benh Zeitlin)

Trama: la piccola Hushpuppy, una bambina di sei anni, lascia la comunità sul Delta del Mississippi in cui è cresciuta per andare in cerca della madre dopo che il padre si ammala gravemente. I due vivono in condizioni quasi ‘bestiali’ – nel senso che il loro stile di vita assomiglia più a quello degli animali che degli uomini – ma dovranno confrontarsi inevitabilmente con il mondo che c’è fuori la loro realtà.

Perché vederlo: Un po’ favola, un po’ racconto per ragazzi alla Mark Twain, il film di Benh Zeitlin tratta temi profondi come la crescita, il diventare padroni del proprio destino, ma lo fa in modo gioioso ed esplosivo, con uno stile che sprizza energia da ogni fotogramma.

Tralier: http://youtu.be/R4JLsGXxJLI

LUNEDÌ 22 APRILE – RUBY SPARKS

Ruby Sparks di Jonathan Dayton, Valerie Faris con Paul Dano, Deborah Ann Woll, Antonio Banderas, Annette Bening (U.S.A., 2012, Commedia, 104′, 20th Century Fox)

Trama: un giovane scrittore, dopo aver raggiunto il successo molto precocemente, ha perso la sua creatività. Per cercare di eliminare il problema, prova ad immaginare la donna dei suoi sogni, la donna dalla quale vorrebbe essere amato ed inizia a scriverle delle lettere. Ma quando il personaggio da lui “creato” sembra aver preso forma nella realtà viene totalmente preso dal panico…

Perché vederlo: non è tanto l’originalità dell’idea alla base di Ruby Sparks a colpire lo spettatore, quanto la cura con cui le singole personalità vengono tratteggiate in un sistema di equilibri solido e vitale.

Tralier: http://youtu.be/I5pF4ohFgs4

LUNEDÌ 29 APRILE – MOONRISE KINGDOM


Moonrise Kingdom di Wes Anderson con Bruce Willis, Edward Norton, Owen Wilson, Frances McDormand, Bill Murray, Tilda Swinton, Harvey Keitel (U.S.A., 2012, Drammatico, 94′, Lucky Red. Oscar 2013 nomination Migliore sceneggiatura originale per Roman Coppola e Wes Anderson)

Trama: Sam e Suzy si conoscono casualmente a una recita ed è subito colpo di fulmine. Si innamorano al punto di decidere di scappare insieme, lontano, e architettano il piano nel minimo dettaglio. I cittadini sono sconvolti e la fuga dei ragazzi getta nel caos l’intera comunità.

Perché vederlo: pochi registi nel panorama cinematografico moderno possono vantare uno stile così personale e riconoscibile come quello di Wes Anderson (I Tenenbaum, Le avventure acquatiche di Steve Zissou), e già nelle prime sequenze di Moonrise Kingdom si avverte in modo inequivocabile la sua impronta cinefila e il suo sguardo surreale.

Tralier: http://youtu.be/ms_HlhFPkdk

Puoi lasciare un commento, oppure un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.