Gli Imperdibili di Febbraio

daniela.santroni | gennaio 31st, 2013 - 19:25

GLI IMPERDIBILI – rassegna di cinema d’autore

CINEMA S. ANDREA

Tutti i lunedì
h 16.40 – 18.40 – 21.15

Ingresso € 5
Ridotto soci € 4
Abbonamento soci € 12

Tessera soci 2013 € 5

Tel. cinema 085.4215797 – Tel. movimentazioni 085.4429521

Prima della visione potrai gustare gratuitamente un thé del commercio equo e solidale e un pezzo di torta casareccia!

LUNEDÌ 4 FEBBRAIO – TUTTI I NOSTRI DESIDERI


Tutti i Nostri Desideri di Philippe Lioret con Marie Gillain, Vincent Lindon (Francia, 2011, Drammatico, 120′, Parthénos. César 2012: Nomination Miglior Attrice – Marie Gillain)

Trama: Claire, un giovane magistrato presso il tribunale di Lione, incontra Stéphane, anche lui magistrato ma esperto e disilluso, coinvolgendolo in un caso di una donna indebitata con un istituto di credito. Qualcosa accade tra di loro…

Perché vederlo: con il tocco leggero e quasi invisibile che contraddistingue la sua regia, Lioret si serve di elementi narrativi classici e prevedibili per costruire una storia normale ma dai particolari eccezionali.

Link trailer italianohttp://youtu.be/71SmY3vJnBQ

LUNEDÌ 11 FEBBRAIO – E SE VIVESSIMO TUTTI INSIEME?


E Se Vivessimo Tutti Insieme? di Stéphane Robelin con Guy Bedos, Daniel Brühl, Geraldine Chaplin, Jane Fonda (Francia, 2011, Commedia, 96′, Parthénos)

Trama: Annie, Jean, Claude, Albert e Jeanne sono amici da sempre, nonostante le differenze di abitudini e temperamento. Due coppie ben assortite – e molto diverse – e un single impenitente: a unirli, oltre all’amicizia (e in certi casi all’amore), il tempo che passa con i suoi “inconvenienti”. Ma chi l’ha detto che a una certa età non resta che farsi da parte?

Perché vederlo: terza età, istruzioni per l’uso. Risate e commozione si alternano in un film dove temi come le malattie senili, la perdita della lucidità e dell’indipendenza vengono affrontati con leggerezza, ma senza ipocrisia.

Link trailer italianohttp://youtu.be/7zamjcY89oE

LUNEDÌ 18 FEBBRAIO – QUALCOSA NELL’ARIA

Qualcosa nell’Aria di Olivier Assayas con Clément Métayer, Lola Créton, Dolores Chaplin (Francia, 2012, Drammatico, 122′, Officine Ubu)

Trama: nella Parigi degli inizi anni ’70, Gilles, un giovane liceale, è coinvolto dal fermento politico e creativo di quel periodo. Combattuti tra impegni radicali e aspirazioni personali, Gilles e i suoi amici arriveranno prima in Italia e poi a Londra, dove dovranno fare delle scelte decisive per trovare il loro posto in un’epoca tumultuosa.

Perché vederlo: perché le vicende di quegli anni e le lotte dei protagonisti sono solo uno sfondo su cui si mettono in evidenza i sogni, le passioni ed i timori di quei ragazzi, facendo sì che nel racconto del film di Assayas ci sia quel tipico atteggiamento di recriminazione di chi racconta gli anni della giovinezza, con un misto di nostalgia e di senso di colpa per tutto ciò che è stato, che avrebbe potuto essere e che è stato impedito.

Link trailer italianohttp://youtu.be/HjE8tqFy30s

LUNEDÌ 25 FEBBRAIO – UN’ESTATE DA GIGANTI

Un’estate da Giganti di Bouli Lanners con Paul Bartel, Zacharie Chasseriaud (Francia/Belgio/Lussemburgo, 2011, Drammatico, 84′, Minerva Pictures.

Trama: è estate, Zak e Seth si ritrovano nel cottage di famiglia senza un soldo e abbandonati dalla madre costantemente assente. Come ogni anno, sono rassegnati a trascorrere l’ennesima estate noiosa. Ma quest’anno le cose cambiano quando incontrano Dany, un ragazzo del posto. Insieme iniziano il grande ed emozionante viaggio della loro vita.

Perché vederlo: perché, fondamentalmente, quella che viene progressivamente delineata altro non assume che i connotati della storia di un’amicizia basata sulla forza del saper proseguire da soli il proprio cammino e che Lanners, senza dimenticare un pizzico d’indispensabile humour, immerge nei boschi, nei campi di granturco e nei fiumi che contribuiscono a fare della suggestiva campagna belga l’indiretta co-protagonista del film.

Link trailer italianohttp://youtu.be/OxqgsYOLAZ4

 

Puoi lasciare un commento, oppure un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.