Consigli di lettura n.10 luglio

daniela.santroni | giugno 28th, 2012 - 15:16

Book Caffè Primo Moroni – Via Quarto dei Mille 29 (PE) – Tel. 085.4429521

 

I consigli di lettura della settimana:

Acqua buia di Joe R. Lansdale

Tecnica Mista di Marina Pugliese

L’arte del fumetto di Will Eisner

Storia del cibo di Felipe Fernandez-Armesto

Joe R. Lansdale “Acqua Buia” Einaudi 18,50 €

Sue Ellen ha sempre saputo che May Lynn sognava di diventare una star del cinema. Quando la ritrova annegata nel fiume Sabine, con i piedi legati a una macchina da cucire, decide con i suoi amici Terry e Jinx di bruciare il corpo e portare le ceneri fino a Hollywood. Un sogno forse irrealizzabile, ma che diventa realtà quando Sue Ellen e i suoi amici – un ragazzo bianco che tutti sospettano di omosessualità e una ragazza nera dalla lingua troppo lunga – scoprono nel diario di May Lynn una mappa che li porta a dissotterrare un bel po’ di soldi, piú che sufficienti a pagarsi il viaggio fino alla Mecca del cinema, ma anche ad attirare le attenzioni di parecchia gente. Comincia cosí per i tre ragazzi una fuga a rotta di collo nel Texas degli anni Trenta, cosí caro a Joe Lansdale. Mentre sulle loro tracce, accanto a parenti avidi e tutori della legge corrotti, si staglia l’ombra di Skunk, un assassino spietato che vive nei boschi e taglia le mani alle sue vittime, avvolto nella leggenda eppure pericolosamente reale.

 

«Silenziosamente sollevai il barattolo con dentro May Lynn, lo tenni in mano per qualche istante e tra me e me la ringraziai, perché a suo modo, malgrado mi avesse fatto arrabbiare non poco, ci aveva riuniti, aveva fatto di noi una famiglia, e ci aveva spinti lungo il fiume per scoprire chi eravamo e dove stavamo andando».

Joe R. Lansdale, nato e cresciuto in Texas, viene considerato il piú brillante scrittore di genere dell’ultima generazione, capace di scrivere indifferentemente horror, fantascienza, western, noir. Ed è da alcuni considerato l’unico vero scrittore pulp oggi esistente. Presso Einaudi ha pubblicato La notte del drive-in, Il mambo degli orsi, Bad Chili, La sottile linea scura, Rumble Tumble, Capitani oltraggiosi, In un tempo freddo e oscuro, Una stagione selvaggia, Mucho Mojo, Tramonto e polvere, e Cielo di sabbia, omaggio affettuoso e scanzonato all’America di Steinbeck. Nel 2012 Einaudi ha pubblicato Drive-in. La trilogia (Super ET) e Acqua buia (Stile libero Big).

Un’intervista a Lansdale dal sito di repubblica


Marina Pugliese “Tecnica mista” Bruno Mondadori 20€

Che cos’è un collage? E un assemblaggio? Cosa si intende per polimaterismo? Perché gli artisti del Novecento spesso abbandonano pennello e scalpello per incollare, inchiodare e servirsi di materiali extra artistici? La rivoluzione delle Avanguardie passa anche attraverso la tecnica: la scomposizione delle forme nel primo cubismo è potenziata dall’uso del collage e degli assemblaggi così come i colori sintetici permettono a Jackson Pollock di inventare la tecnica del dripping. Si tratta di un’autentica rivoluzione tecnica, che scaturisce anche dall’introduzione di una pluralità di nuovi materiali e approcci: plexiglas, gommapiuma, uova, cioccolato, ma anche il corpo e i suoi escrementi diventano strumento espressivo con cui l’arte contemporanea arricchisce il proprio linguaggio e si appropria del mondo reale per uscire dal vicolo cieco della rappresentazione.
Il testo getta per la prima volta lo sguardo sul “dietro le quinte” dell’arte contemporanea, sottolineando le innovazioni creative e formali intervenute nella realizzazione delle opere nell’arco del XX secolo. Alla parte storica seguono dettagliate schede dedicate alle pratiche e ai materiali più significativi nonché una serie di interviste su questioni tecniche e conservative con alcuni tra i maggiori artisti italiani.

 

Marina Pugliese

è Direttore del Museo del Novecento di Milano. Storica dell’arte, si interessa degli aspetti materici, tecnici e conservativi dell’arte contemporanea. Tra le sue recenti pubblicazioni, L’arte pubblica nello spazio urbano. Committenti, artisti, fruitori (con Carlo Birrozzi; Bruno Mondadori, Milano 2007); Monumenti effimeri. Storia e conservazione delle installazioni (con Barbara Ferriani; Mondadori Electa, Milano 2009; trad. ingl. Getty Conservation Institute, Los Angeles).

Una recensione del Sole 24ore


 

 

Will Eisner “L’arte del fumetto” Rizzoli 25,90

Chi ha detto che un tratto di matita valga meno di cento parole? E che si possa disegnare bene anche senza conoscere le leggi che regolano la mente e i corpi? O che un Amleto a fumetti abbia qualcosa da invidiare a quello portato in scena da Shakespeare? “Ho dedicato tutta la vita a una forma d’arte che, a causa di particolari contingenze storiche, è sempre stata guardata con sufficienza.” Questo sosteneva Eisner. Oggi si può tranquillamente affermare che non è più così, e il merito va in larga parte proprio alle sue creazioni geniali, che per la prima volta hanno rivendicato con forza la dignità artistica e l’autonomia dei cosiddetti “comics”. Creatore di The Spirit, pioniere e mago del graphic novel, maestro riconosciuto del fumetto contemporaneo, Eisner è un punto di riferimento imprescindibile per chiunque si voglia accostare a questo mondo, da professionista o da puro amatore. In questa guida illuminante che riunisce per la prima volta due volumi di culto – Comics and Sequential Art e Graphic Storytelling and Visual Narrative – Eisner attinge alla propria esperienza e alle tavole di alcuni dei suoi colleghi più celebrati, da Alison Bechdel a Robert Crumb, dal norvegese Jason a Milton Caniff, per condurci dietro le quinte di uno dei generi più innovativi e al contempo meno conosciuti, sfatando finalmente e una volta per tutte il pregiudizio che nega al fumetto lo status di letteratura.

 

Will Eisner (1917-2005) è considerato un maestro indiscusso del fumetto: basti pensare che il primo graphic novel mai pubblicato è stato il suo Contratto con Dio del 1978. Se il suo personaggio più famoso resta senz’altro The Spirit, le cui avventure vennero inizialmente pubblicate in strisce su giornali e riviste tra il 1940 e il 1952, la produzione di Eisner è tuttavia molto ampia e variata. Tra le sue opere tradotte in italiano ricordiamo Le regole del gioco, Il complotto. La storia segreta dei Protocolli dei Savi di Sion e Fagin l’ebreo.

 

Video intervista a Will Eisner. In inglese!

 


Felipe Fernandez-Armesto “Storia del cibo” Bruno Mondadori 14€

Attraverso il cibo l’uomo entra in relazione col mondo: il passato e il presente di ogni civiltà si leggono nella cucina, dagli ingredienti alle influenze, dall’agiatezza o povertà dei contesti alle relazioni sociali. La storia del cibo è dunque, per eccellenza, storia culturale.
Armesto ripercorre questa vicenda millenaria secondo una prospettiva globale, incentrata sulle grandi rivoluzioni che, nei secoli, hanno modificato il rapporto dell’uomo con ciò che mangia: il passaggio dal crudo al cotto; l’attribuzione di significati rituali all’assunzione del cibo; l’introduzione dell’agricoltura; la trasformazione degli alimenti in simbolo che marca le diseguaglianze sociali; i cambiamenti introdotti dall’industria globale; l’emergenza ecologica. Questo viaggio scopre approcci al tema dell’alimentazione diversi nel tempo e nello spazio ma, soprattutto, svela rapporti inattesi e prospettive nuove, mostrando come, nel cibo, storia della civilizzazione, storia della scienza e storia della società si incontrino.

Dalle origini dell’umanità all’industrializzazione di massa: cosa mangiamo e come lo mangiamo. Come sono cambiati, nei secoli, l’alimentazione e il suo significato culturale.

Felipe Fernández-Armesto è l’autore di Esploratori, Storia del cibo, Amerigo e La nascita delle civiltà, tutti pubblicati da Bruno Mondadori. È William P.Reynolds Professor of History presso la Notre Dame University, in Indiana, e membro della Facoltà di Storia del Queen Mary College, a Londra. I suoi libri hanno ottenuto molti riconoscimenti, tra cui il Premio Nacional de Investigación conferitogli dalla Sociedad Geográfica Española e il World History Association Book Prize 2007.

 

Un estratto del libro.

Puoi lasciare un commento, oppure un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.